Nuova normativa Europea etichette BPA Free

Etichette e cartellini BPA Free, una scelta etica e consapevole
Da oltre 2 mesi garantiamo un utilizzo esclusivo di materiali di stampa termica “BPA free” conformi alla normativa Europea, ovvero carte prive di bisfenolo, secondo la nuova norma Europea in vigore a partire da gennaio 2020.

Cosa è il BPA?

La carta termica, come ad esempio quella utilizzata per gli scontrini e le etichette delle bilance, ricorre ad uno sviluppatore di colore : il bisfenolo A (BPA). Il BPA è un composto chimico organico comunemente usato in tutto mondo nella produzione di plastiche di policarbonato e resine epossidiche, e come sviluppatore di colore per le carte termiche. Negli ultimi anni, gli studi sui rischi per la salute hanno spinto le autorità dell’UE a introdurre severe restrizioni al suo utilizzo.

Attualmente nelle etichette termiche, lo sviluppatore di colore corrisponde in genere all’1-1,5% del peso della carta. Con questa modifica legislativa, dopo il 2 gennaio 2020, le carte termiche con concentrazioni di Bisfenolo A superiori allo 0,02% in peso, saranno proibite nell’Unione Europea.

Ai nostri clienti, garantiamo l’utilizzo di carta termica naturale e top coated, perfettamente in linea con i requisiti richiesti dalla normativa. 

Cosa fare?
Per verificare se la carta termica per etichette che utilizzate è priva di BPA, basta consultare la scheda tecnica del materiale, che il fornitore è formalmente tenuto a fornire sui richiesta. 

  • Se non conforme alla futura normativa, interromperne l’acquisto e optare per nuovo materiale certificato;
  • Verificare che le scorte di etichette contenenti BPA a magazzino, vengano smaltite prima del 2 gennaio 2020;
  • Richiederci un preventivo indicando il formato delle etichette e le quantità per singolo rotolo